Il principe Ben racconta Descendants: intervista Mitchell Hope, protagonista del nuovo film Disney per la tv

Fai partire la fotogallery per scoprire tutti i personaggi di Descendants.

Vi abbiamo già anticipato qui l’arrivo di Descendants, il nuovo Disney Channel Original Movie, che andrà in onda il 3 ottobre 2015 proprio su Disney Channel.

Ma oggi è proprio uno dei protagonisti a raccontarci di più sul film: si tratta di Mitchell Hope, attore australiano, che in Descendants veste i panni del Principe Ben, ovvero il figlio adolescente del Re e della Regina di Auradon (La Bella e la Bestia). Si tratta di un personaggio chiave, perché Ben, che sta per salire al trono, permette per la prima volta ai figli dei cattivi Disney di frequentare la scuola di Auradon Prep, dove vanno tutti i figli dei personaggi buoni.
Mal, Evie, Carlos e Jay, interpretati da Dove Cameron, Sofia Carson, Cameron Boyce e Booboo Stewart, sono i figli dei cattivi che da vent’anni vivono confinati nell’Isola dei Perduti. Il Principe Ben è il primo personaggio dei buoni a non temere questi “ragazzacci combina-guai”, ma ad essergli amico e a offrire loro una possibilità di riscatto.

VIDEO: DESCENDANTS – I CATTIVI

TEST-> CATTIVI DISNEY: QUALE ANTI-EROE SEI?

Descendants va in onda il prossimo 3 ottobre su Disney Channel, cosa ti eccita di più a proposito dell’arrivo del film?
Non vedo l’ora che il pubblico veda il film! È davvero, davvero molto eccitante seguire il lancio della pellicola nel mondo. Amo il fatto che Descendants abbia le qualità per piacere a tutti: è una storia divertente, che mischia tanti generi diversi. C’è azione e avventura. Ci sono delle eccezionali coreografie di ballo. C’è romanticismo. C’è commedia. È un film elettrizzante ed esilarante.

Ci parli della storia del film?
Descendants è una storia contemporanea e musicale, incentrata sui personaggi di Mal, Evie, Carlos e Jay, i figli adolescenti di Maleficent, della Regina Cattiva, di Crudelia DeMon e di Jafar. È una favola con tanta azione e avventura, che tutti in famiglia apprezzeranno.

Come hai avuto il ruolo del Principe Ben in Descendants?
Quando c’è stata l’audizione, era un momento in cui stavo pensando di rinunciare a recitare. Ho iniziato la mia carriera in teatro quando ero piccolo e ho fatto un po’ di tv in Australia, ma niente di grosso. Non c’era molto lavoro per me, così credevo di dover trovare un’altra occupazione. Poi mi sono presentato all’audizione e tutto è cambiato.

Com’è stata l’audizione per Descendants?
Da pazzi! Mi hanno detto: ‘Mitch, potresti venire a Los Angeles domani?’ e io ‘Ma certo!’. Ho improvvisamente realizzato che recitare poteva diventare davvero il mio lavoro. A essere sinceri, tutta questa cosa è stata un’esperienza surreale. Un anno fa ero seduto nel mio cortile e oggi rilascio interviste.

Cosa ti viene in mente quando pensi a quanto la tua vita sia cambiata?
È stupefacente e bizzarro allo stesso tempo. È strano fermarsi a pensare a tutto quello che è successo in un anno. Questa è la mia grande occasione. Prima di avere questo ruolo, recitare era più che altro un hobby per me. Pensavo di tornare all’università o di fare un altro lavoro, ma ora ho avuto questa straordinaria possibilità e ne sono grato. Ho intenzione di godermi questo momento fino alla fine!

Pensi di trasferirti a Hollywood?
L’industria del cinema è a Hollywood. Hollywood è dove voglio stare per la mia carriera, ma amo il mio Paese, l’Australia, e mi mancherebbe se mi trasferissi negli Stati Uniti. Mi piace avere tutti gli amici vicino, la mia famiglia e il mio cane. L’Australia è la mia casa ma chissà cosa succederà in futuro. Vedremo.

Hai paura della fama o della pressione che potresti trovare lavorando per una grossa produzione come Descendants?
Intimorisce un po’ vedere persone come Dove Cameron, Kenny Ortega e Cameron Boyce e pensare alla possibilità di avere un giorno tanti fan quanti ne hanno loro. Mi spaventa, ma è un’ottima via per poter aiutare le persone anche più lontane.

MITCHELL HOPE, DOVE CAMERON

Parliamo di favole, Mitchell… ti piacciono?
Adoro le favole, davvero le amo! Ho un sacco di libri originali dei fratelli Grimm, tradotti dal tedesco, e ci butto sempre un occhio. Amo sentire le parole ‘c’era una volta’. Mi riportano alla mia infanzia, quando mio papà mi leggeva le favole ogni sera.

Come ci si sente a essere parte di una nuova favola Disney?
Stupendo! Il mio personaggio è il figlio de La Bella e la Bestia. Quanto è incredibile? Quando ho scoperto che avrei continuato quella favola, non ci potevo credere.

Chi è la tua principessa ideale?
Magari avessi una principessa ideale. A essere onesti, non lo so, se ci penso mi viene in mente solo un grande punto di domanda. A volte mi chiedono anche della mia ragazza ideale, ma non ho in mente un tipo preciso.

Cosa ti piace in una ragazza?
Mi innamoro delle ragazze reali, non delle persone che ho idealizzato nella mia testa. Non c’è una caratteristica che mi attira particolarmente, non realizzi di esserti innamorato di qualcuno finché non sei cotto di quella persona. In generale, mi piacciono le ragazze che hanno fiducia in sé stesse. Sii chi sei e lo noterò. Non fingere, sii naturale.

Credi nel vero amore che dura per sempre come nelle favole?
Assolutamente sì, è una cosa reale. Credo anche che là fuori ci sia la persona giusta per ognuno di noi, tutti troveremo il nostro amore.

Come ti accorgi di esserti innamorato?
Lo sento. Quando sei innamorato di qualcuno, non smetti di pensarci. Siete mai stati in una relazione a distanza? C’è questa nostalgia quando vi trovate ai lati opposti del mondo. Sapete che il vostro lui o la vostra lei non è vicina, non vi vedete da mesi, ma non potete fare a meno di pensare a lui o a lei. Questo è amore.

Come descrivi la tua personalità? Che tipo di ragazzo sei, Mitchell?
Sono una persona tranquilla, mi piace chiacchierare. Mi piace ridere con le persone. E parlare a persone interessanti. Forse sentirete parlare degli scherzi che ho fatto sul set di Descendants: amo divertirmi. Sono fatto così.

Cosa c’è nel tuo futuro?
Per ora sto cercando di decidere. Ho un paio di cose in via di sviluppo, ma penso che prima andrò da mia mamma a chiederle consiglio. Sento cosa mi dice, poi deciderò cosa fare con la mia carriera. Sapete cosa? Appena saprò cosa fare, ve lo dirò!

Pubblicato giovedì 03/09/2015 in , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su