3 ricette semplici per utilizzare il pandoro avanzato

Sei più una ragazza da pandoro o panettone? Se preferisci il pandoro e, dopo le feste, te ne è avanzato ancora un po’, prendi spunto dalle nostre idee. Ecco per te 3 ricette semplici per riutilizzare il pandoro avanzato

Durante le feste esiste una “lotta” continua tra chi preferisce il pandoro e chi il panettone. Molti optano per la morbidezza del pandoro e amano gustarlo anche in modi diversi. E allora, quale opportunità migliore di riproporre il pandoro sotto nuove vesti usando gli avanzi di Natale e Capodanno? Ti proponiamo 3 ricette semplici per utilizzare il pandoro avanzato.  

Partiamo dalla prima, facile e veloce: le palline di pandoro con nutella, riso soffiato e cioccolato. Hai bisogno di:
• Pandoro q.b
• Nutella q.b
• Riso soffiato q.b
• Cioccolato fondente q.b
• zuccherini colorati per decorare
In base al pandoro che ti è avanzato, puoi fare delle palline di pandoro usando quantitativi diversi per gli ingredienti. Ad esempio, se ti è avanzato un terzo di pandoro, usa 3-4 cucchiai abbondanti di Nutella, una manciata di riso soffiato e 200 gr di cioccolato fondente. Sbriciola il pandoro in una ciotola, ammorbidisci la Nutella a bagnomaria ed aggiungila al pandoro con il riso soffiato. Impasta fino ad ottenere la giusta consistenza e forma le palline che poi lascerai in freezer per mezz’ora. Intanto fondi il cioccolato fondente a bagnomaria. Con uno stuzzicadenti prendi le palline e passale nel cioccolato fuso, poi spolverale con gli zuccherini e fai asciugare il cioccolato. Ora le tue palline di pandoro sono pronte per essere gustate! 

Che ne pensi di fare con il pandoro avanzato un semifreddo con ricotta e scaglie di cioccolato? Preparalo così:
• 200 gr di pandoro
• 150 ml di latte
• 150 ml di panna fresca
• 300 gr di ricotta
• 200 gr di cioccolato fondente
• 2 fogli di colla di pesce
• 2 cucchiai di zucchero
• 2 cucchiai di liquore all’arancia a piacere
Metti il pandoro in ammollo nel latte mentre in una ciotola sciogli la colla di pesce insieme all’acqua. In una ciotola più grande metti i tuorli delle uova e montali con lo zucchero: aggiungi la ricotta e mescola bene. A questo punto strizza il pandoro e aggiungilo al composto aiutandoti con un le fruste elettriche: strizza bene i fogli di colla di pesce e aggiungili al composto mescolando il tutto. A parte, monta la panna e aggiungila delicatamente al composto, mescolando dal basso. Se preferisci puoi insaporire il semifreddo aggiungendo un paio di cucchiai di liquore all’arancia. Versa il composto nei bicchieri e mettili in freezer per un paio di ore. Prima di servirli guarniscili con delle scaglie di cioccolato fondente. 

Lo sai che il pandoro avanzato si può trasformare anche in un tiramisù? Hai bisogno di:
• 250 gr di pandoro
• 2 uova
• 300 gr di mascarpone
• 2 cucchiai di zucchero
• Un bicchiere di caffè
• 2 cucchiai di brandy
• Cacao (quanto basta)
Sbatti i tuorli e lo zucchero in una ciotola con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto spumoso; aggiungi il mascarpone freddo, il brandy e mescola. Monta gli albumi con un pizzico di sale e amalgamali alla crema di mascarpone. Disponi le fette di pandoro sul fondo di una pirofila, bagnale con metà del caffè e prosegui con uno strato della crema preparata. Fai una serie di strati di pandoro e ripeti la stessa procedura fino a quando non avrai finito gli ingredienti. Fai raffreddare in frigo per circa due ore e prima di servire spolverizza il cacao sulla superficie del dolce. 

Come vedi il pandoro è buonissimo da assaggiare anche in diversi modi. Puoi preparare tantissimi dolci con il pandoro avanzato! Buon divertimento in cucina e buon appetito!

Pubblicato giovedì 01/01/2015

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su