La vigilia del grande giorno, il 21 marzo esce nelle sale “A UN METRO DA TE”

Capitolo9 lista2

Un film eccezionale, che si pone dei nobili obiettivi.

Il 21 Marzo, come avevamo anticipato qualche giorno fa, esce nelle sale l’attesissimo film “A un metro da te“.

Sta facendo discutere e ricevendo migliaia di apprezzamenti, in giro per il web, un bellissimo video promozionale in cui alcuni ragazzi affetti da fibrosi cistica raccontano la loro storia e introducono l’argomento al pubblico.

Anche se si tratta di una malattia molto invalidante, la medicina odierna sta compiendo veri e propri passi da gigante, permettendo a molti di vivere una vita normale e piena di soddisfazioni, amore, gioia e perché no, anche rivalsa. Rivalsa sulla malattia, sulla sorte che voleva tanti di questi ragazzi in ostaggio di questa brutta patologia, pronosticando loro una vita breve e piena di sofferenze.

Rivalsa anche per coloro che non ce l’hanno fatta, magari proprio qualcuno che è stato conosciuto nei corridoi di un ospedale, proprio come si sono conosciuti la nostra Stella e il nostro Will, protagonisti del film.

Bellissimo ascoltare molti di loro che ci parlano di come hanno superato scogli importanti, riuscendosi a ritagliare lo spazio che volevano nel mondo, chi sposandosi e diventando genitore, chi nell’ambito professionale, esercitando la professione che da piccolo sognava di fare.
Suggestivo e toccante rimarcare come nel margine del video, i ragazzi filmati, consiglino tutti di guardare il film muniti dell’equipaggiamento dei malati di fibrosi cistica, per farsi coinvolgere maggiormente e capire solo lontanamente quello che provano i pazienti.
Quindi, armiamoci di mascherine, disinfettanti e guanti in lattice, in modo da immedesimarci e comprendere solo una parte infinitesimale di quello che provano coloro che lottano giornalmente con questo problema.

È molto importante sottolineare che la produzione di “A un metro da te” sostiene la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus, come si può vedere dalle pagine social che lo annunciano, aiutando nell’importantissima missione della raccolta di fondi da destinare alla ricerca.

Un’altra pregevole iniziativa, promossa dalla produzione di “A un metro da te”, è quella che prevede la proiezione del film alle ore 21, presso il The Space Cinema Parco De Medici di Roma e al Notorious Cinemas Centro Sarca di Sesto San Giovanni (MI): infatti gli incassi e i proventi delle vendite di queste due sale verranno completamente devoluti in beneficenza a sostegno della causa.

Il proprio sostegno si può dimostrare anche attraverso l’apposito tasto della pagina “A UN METRO DA TE” su Facebook, basta cliccare su “fai una donazione“.

A un metro da te sostiene la Lega Italiana Fibrosi Cistica OnlusDona anche tu il tuo contributo a sostegno del…

Pubblicato da A UN METRO DA TE su Giovedì 14 marzo 2019

Sicuramente chi ancora non ha donato, dopo aver visto il film sentirà l’impulso irrefrenabile di farlo.

L’amore non è mai impossibile, e spesso è il fondamento per combattere e restare attaccati alla vita nei momenti peggiori, rivelandosi un inesauribile fonte di energia a cui attingere per lottare e raggiungere i propri sogni, specie nelle situazioni delicate e difficili come quella raccontata da Will e Stella.

Abbiamo già parlato di questa storia, raccontata in un film magistrale che al Box Office Usa ha incassato ben 13,2 milioni di dollari, ricevendo gradimento e apprezzamenti su larga scala, contribuendo in maniera molto importante alla diffusione e all’informazione su questa malattia, la fibrosi cistica, spesso sottovalutata o ignorata.

Speriamo vivamente e siamo convinti che anche nel nostro paese il successo del film sia così eclatante, perché darebbe un altro bel contributo per quanto riguarda la sensibilizzazione all’argomento, ma anche per aiutare la raccolta dei fondi necessari all’onlus che si occupa di migliorare la vita dei pazienti affetti da fibrosi cistica.

Sicuramente, si tratta di un film da non perdere, perché unisce l’intrattenimento di una storia strappalacrime e struggente, insieme alla possibilità di capire qualcosa di più su questa tematica molto importante.

Tutti al cinema quindi, e tutti a donare, perché anche un piccolo contributo fa la differenza!

Pubblicato mercoledì 20/03/2019 in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su