Ghali, il rapper dei record

Chi è questo Ghali Amdouni, meglio noto come Ghali?
Ripercorriamo la sua storia musicale e non, che lo ha portato ad essere ora un artista di professione e con moltissimo seguito.

Nato in italia da genitori tunisini, trasferitosi a Milano nel quartiere di Baggio, inizia a fare rap dopo aver visto 8mile, più o meno all’età di 11 anni, quando incide per gioco registrando con la camera della webcam un piccolo ep, per realizzare 8 pezzi da regalare agli amici nel quartiere.

Grande ascoltatore di Joe Cassano, Uomini di Mare e Inoki, che studia per acquisirne tecniche, metriche e incastri che gli serviranno per affinare il suo flow. Nel 2012, insieme ad un poco conosciuto Er Nyah (l’attuale Ernia di Thaurus) fa parte dei Troupe  D’elite, con i quali si fa conoscere da Charlie Charles, produttore di Sfera, che produrrà per Ghali alcune tracce dell’album del 2013, Leader Mixtape, con lo pseudonimo di Ghali Foh. Lo notano sia Gue che Fedez, per il quale apre i concerti per un periodo, e dal 2014 in poi inizia la sua ascesa ancora in atto.

Singoli come “Come Milano” , “Mamma” e “Marijuana” o “Dende” e “Wily Wily”, a cavallo tra 2015 e 2016, sono solo il preambolo dei successi odierni che lo hanno consacrato ormai nella scena rap/trap e pop italiana, con quel fascino da bravo ragazzo che piace sia ai ragazzi che alle mamme, con quella storia di quartiere ed immigrazione raccontata in un modo goliardico e senza essere pesante, trova consensi in tutte le fasce di pubblico.

Dal 2017 in poi , con l’uscita del singolo “Happy days”, scala tutte le classifiche ed entra in tutte le radio, ma è solo un antipasto del suo nuovo album (dal nome “Album”): esce Habibi, che con il suo motivetto accattivante ed orecchiabile, diventa la colonna sonora dell’estate 2017. Nello stesso album è presente Ninna nanna, altra hit con milioni di shares e visualizzazioni.

Ma è con Cara Italia, singolo uscito a fine gennaio 2018, che conquista il super record di 4,3 milioni di visualizzazioni in un giorno!
Un successo imprevisto e meritato, che viene certificato dal disco d’oro, e soprattutto dal remix per la pubblicità della Vodafone, che tutti abbiamo visto in tv e cantato, anche senza volerlo.

Oggi Ghali non solo è un rapper apprezzato e al centro della scena trap moderna, ma è anche un influencer per molti giovani, con la sua linea di streetwear nata nel 2015, la Sto Clothing, e la sua rubrica dedicata al rap lanciata su youtube, Sto Magazine.
A soli 24 anni, il ragazzo italo-tunisino rappresenta una realtà ormai affermata nella scena musicale, con buona pace degli scettici e dei detrattori che lo accusano di essersi giocato alla grande la carta di argomenti scottanti come integrazione e rivalsa sociale degli immigrati, in un periodo storico problematico cosi come quello che indubbiamente viviamo.

Ultima chicca, la sua voce è presente anche all’interno di fifa 2019, il videogioco culto sul calcio.
Vi basta?

Pubblicato martedì 13/02/2018 in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su