Love&Blood ItaCon3D: panel con Michael Trevino


Il 19, 20 e 21 giugno all’hotel Ergife di Roma si è tenuta la Love&Blood ItaCon3D e tra gli ospiti era presente anche Michael Trevino. L’evento, il terzo a tema The Vampire Diaries organizzato dall’associazione Fantasy Events, ha permesso ai fan della serie tv di conoscere Ian Somerhalder (Damon Salvatore), Paul Wesley (Stefan Salvatore), Michael Malarkey (Enzo), Daniel Gillies (Elijah Mikaelson), Claire Holt (Rebekah Mikaelson), Chase Coleman (Oliver) e Rick Cosnett (dottor Wes).
Vediamo insieme quello che abbiamo scoperto su Michael Trevino! 

Puoi raccontarci un episodio carino di te e Candice Accola (Caroline Forbes) sul set?
Abbiamo dovuto filmare molte scene insieme, magari travestiti perché eravamo protagonisti di un ballo: danzare vestiti come Bonnie e Clyde è stato davvero divertentissimo! 

Oltre che in The Vampire Diaries hai lavorato anche 90210. Come ti sei trovato con gli altri attori?
Bene ma è stata un’esperienza molto breve, tre episodi e poi mi hanno chiamato per TVD. 

Qual è stato il primo attore del cast che hai incontrato? Com’è andata?
La prima persona che ho incontrato è stata Zach Roerig, Matt nella serie tv. Eravamo in aereo da Los Angeles a Vancouver, perché dovevamo girare il pilot. Zach aveva uno snowboard e pensavo di dover avere a che fare con un fulminato che girava sempre in snowboard! 

Secondo te, Tyler dovrebbe stare con Caroline o con Liv?
Rebekah. No scherzo… Caroline. Credo che sarebbe dovuto restare con Caroline. 

Come giudichi la scelta di Tyler nel finale di stagione? Uccide Liv, la donna che ama, per salvarsi la vita.
Quando leggevo il copione sapevo sarebbe stata una scelta brutale, almeno Tyler in questo modo ha la possibilità di lasciare la città! 

Cos’hai pensato la prima volta che hai scoperto che Tyler sarebbe diventato un lupo mannaro?
Ero contento ed eccitato poiché nella prima stagione Tyler era solo un cretino, avrebbe finalmente avuto un po’ di spessore! 

Se dovessi scegliere un animale che ti rappresenta come carattere e personalità, quale sceglieresti?
Un scimmia, immagino. 

Poiché la tua vita è stata cambiata dal successo, come vedi la tua vita quando sarai un po’ più in là con l’età?
Spero di continuare a lavorare e che ci sia sempre la possibilità di fare convention in modo da poter incontrare i fan. 

Com’è stato recitare con Taylor Kinney?
Ho bellissimi ricordi perché è una bellissima persona. Abbiamo perfino fatto una gita insieme! Ora sono contento per lui, sta avendo molto successo con Chicago Fire. 

Quando eri piccolo qual era il tuo sogno nel cassetto?
Fare il biologo, ma ora penso sia un sogno un po’ noioso: meno male che sono diventato attore e ho la possibilità di incontrare persone come voi!

Pubblicato martedì 25/08/2015 in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su