7 cose da amare di Alvaro Soler

Le foto più belle di Alvaro Soler

Alvaro Soler è diventato una vera e propria star in Italia, seguito da grandi e piccini: quali sono le cose che ci fanno amare il cantante di “Sofia” e “El mismo sol”?

Lo definiscono il ‘principe azzurro’ ma non ha caratteristiche simili a quello delle fiabe, eppure Alvaro Soler è riuscito a conquistare il pubblico italiano e, dal prossimo anno, lo vedremo tra i giudici di X Factor. Perché tutti lo adorano?

Iniziamo a scoprire le cose da amare di Alvaro Soler: prima di tutto non è il classico bello e impossibile, chi lo conosce dice che il cantante è davvero il classico ragazzo della porta accanto, dolce e disponibile e con un sorriso che farebbe sciogliere chiunque.

Nonostante sia spagnolo, parla perfettamente l’italiano perché ha capito che l’unico modo per entrare a far parte di questa lingua – molto simile alla sua – è fare amicizia e parlare con italiani.

Alvaro Soler è un cittadino del mondo: ha vissuto a Barcellona e Tokyo, ha lavorato a Los Angeles, è stato per un breve periodo in Italia e ora vive a Berlino. Ma il Paese che ha dimostrato maggiore affetto nei suoi confronti è, senza ombra di dubbio, l’Italia!

Perché continuare ad amare Alvaro Soler? Lui è davvero un ragazzo semplice: a Berlino, dove non è molto noto, vive con una coinquilina, esattamente come tutti gli studenti della sua età!

Quali sono le altre cose da amare del cantante di “Sofia”? Sul lavoro è un perfezionista e, come giudice di X Factor, il suo obiettivo è quello di aiutare le persone senza creare false illusioni.

Ma non è tutto su Alvaro Soler: se non avesse fatto il cantante, aveva un piano B. Lo sapevate che è laureato in design industriale? Ma da piccolo non aveva una grande passione per lo studio…

Adesso che siete a conoscenza di questi piccoli segreti su Alvaro Soler, come potreste non amarlo ancora di più?

  • Alvaro Soler è cittadino del mondo
  • Alvaro Soler a Radio Deejay
  • Alvaro Soler a X Factor
  • Alvaro Soler al cellulare
  • Alvaro Soler con Alessia Marcuzzi

Venerdì 21/07/2017 da giuliaza in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su