Idee e consigli per fare le candele profumate fai da te

State provando a realizzare delle candele in tazza o se semplicemente volete provare a creare delle candele profumate fai da te per abbellire la casa?
Ecco allora come fare le candele profumate fai da te: grazie ai nostri suggerimenti la vostra stanza sarà profumata e magica!

Per prima cosa dovete procurarvi degli stampi per candela, che possono essere di due tipi: uno in cui la candela viene estratta e l’altro in cui la candela rimane al suo interno come frutta, tazze, bicchieri e così via.

Dovete poi procurarvi:

Paraffina o cera colorata se preferite dare colore alla vostra creazione; in alternativa scegliete la cera d’api se volete una candela molto profumata dal color ambra.

Stearina che conferisce durezza alla candela e le permette di bruciare in modo costante.

Stoppini, che non sono altro che fili di cotone di vario diametro, imbevuti di cera.

Sigillante per stampi, una pasta indispensabile per bloccare lo stampino ed evitare che la cera liquida esca.

– Gli aromi profumati che preferite, ad esempio alle rose, alla lavanda oppure all’arancia o alla menta.

Ora riempite una pentola grande di acqua e mettetela sul fuoco. Nel frattempo prendete una pentola più piccola e versatevi la paraffina e la stearina, lasciandole sciogliere a fuoco lento e a bagnomaria.  

Quando la cera è sciolta preparate gli stoppini. Per calcolare la lunghezza, misurate l’altezza dello stampo e aggiungete 2 cm per la parte inferiore e 5 cm per quella superiore della candela. Tagliate un pezzo di cotone lungo 3 volte la misura necessaria ed immergetelo nella cera, lasciatelo asciugare e rifatelo per 2 o 3 volte. Quando questo sarà rigido potrete inserirlo nello stampo e bloccarlo con del sigillante. Adesso ponete lo stampo su un supporto resistente al calore e controllare la temperatura della cera, che deve essere intorno agli 80 gradi.  

Procedete versando lentamente la cera fusa nello stampo, prestando attenzione che non si formino bolle d’aria. Lasciate raffreddare la candela, immergendo lo stampo nell’acqua fredda e, appena pronta, lucidatela con un panno ed eventualmente decoraratela per renderla ancora più bella.

Pubblicato mercoledì 29/06/2016 in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

torna su