Come fare il lustre, il makeup che illumina il viso

IMG_20161214_132424

Le tecniche di makeup fanno sempre passi in avanti e una delle ultime novità è il lustre, che illumina il viso: ma come si realizza e quali strumenti usare per dare luce ad alcune parti del volto?

Il lustre, chiamato così da Mac, è una sorta di evoluzione dello strobing ed è stato pensato per illuminare le parti alte del viso, come gli zigomi e la linea dello sguardo, lasciando la restante parte del volto acqua e sapone.

Detto così potrebbe sembrare molto semplice da fare, ma il lustre richiede degli strumenti pensati ad hoc e una tecnica precisa e perfetta. Alla base del lustre non ci sono né terre né blush, ma solo illuminanti e ciprie che dovranno ricreare il makeup nude basando tutto sull’illuminazione.

La realizzazione del lustre parte dalla base: si stende una bb cream o un fondotinta la cui colorazione deve essere il più possibile uguale a quella del proprio incarnato, poi si passa al matitone per dare luce allo sguardo, al fard in crema, che deve mettere in evidenza gli zigomi, e alla cipria perlata, che dovrà illuminare fronte, naso e guance.

Niente ombretti, matite o eyeliner, dunque, ma per completare e definire il lustre si potrà stendere un po’ di mascara nero sulle ciglia.

In base al momento della giornata in cui deciderai di sfoggiare questo nuovo makeup illuminante potrai realizzare il lustre nei toni del rosa, del dorato e del bronzo, scegliendo le sfumature più adatte al tuo incarnato.

Martedì 20/12/2016 da Luana Rosato in ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
9
10
torna su